Apr 202020
 
PEZZO MECCANICO 15
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 192020
 
PEZZO MECCANICO 14
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 132020
 
PEZZO MECCANICO 13
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 132020
 
PEZZO MECCANICO 12
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 132020
 
PEZZO MECCANICO 11
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 132020
 
PEZZO MECCANICO 10
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 122020
 
PEZZO MECCANICO 09
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 122020
 
PEZZO MECCANICO 08
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 122020
 
PEZZO MECCANICO 07
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 122020
 
PEZZO MECCANICO 05
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 122020
 
PEZZO MECCANICO 04
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 102020
 
PEZZO MECCANICO 03
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 092020
 
PEZZO MECCANICO 02
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Apr 092020
 
PEZZO MECCANICO 01
DATI PER LA COSTRUZIONE:
1 Le misure sono sovrimpresse sul disegno
FIGURA DI RIFERIMENTO:

Clicca per ingrandire

CONSEGNE:
1 2
C.A.D. P. ORTOGONALI
TUTORIAL:

Questo esercizio non dispone di tutorial esplicativi perché presuppone la conoscenza delle procedure del disegno digitale assistito dal computer. Si consiglia, quindi, di assegnarlo solo dopo aver fatto svolgere diverse attività o solo quando si riterranno i propri alunni capaci di poterlo eseguire autonomamente.

ARGOMENTI CORRELATI:
1 C.A.D. STRUMENTO LINEA
2 C.A.D. STRUMENTO SPINDI/TIRA
3 C.A.D. STRUMENTO SPOSTA 
Mar 252020
 

RIEMPI

Il comando RIEMPI, fa parte del gruppo di strumenti di modifica e serve ad applicare colori o texture di materiali alle entità.

Questo comando lo si trova sulla barra degli strumenti riconoscibile da questa icona, ma lo si può attivare dal menù STRUMENTI > RIEMPI.

Il suo uso è piuttosto semplice. Cliccando sulla sua icona, si aprirà la palette dei colori, e dal suo sottomenù potremo scegliere tra un’ampia gamma tra colori e materiali da applicare sulle entità superficie o solido.Una volta scelto, basterà spostarsi sull’oggetto desiderato e cliccarvi sopra per vedere applicato il risultato su quella superficie.

Anche in questo caso è possibile utilizzare il comando RIEMPI in combinazione con altri tasti in modo da ottenere particolari risultati.

Tenendo premuto il tasto OPZIONE, sarà possibile versare il colore o la texture su tutte le facce di un’unico oggetto. L’icona del secchiello cambierà e sarà sottolineata da tre quadratini rossi.

Tenendo premuto il tasto MAIUSCOLE (shift), sarà possibile versare il colore o la texture su tutte gli oggetti della scena. L’icona del secchiello cambierà e comparirà una piccola freccia composta da 3 quadratini rossi.

Tenendo premuto il tasto OPZIONE (opz), l’icona del secchiello cambierà in un contagocce. In questo modo sarà possibile copiare velocemente il colore da una qualsiasi superficie per poterla versare comunemente su di un’altra senza dover aprire la palette dei colori.

ALTRI ARGOMENTI DELLA SEZIONE MODIFICA:
Gen 242020
 

MOLTIPLICA

Gli strumenti per ottenere copie degli oggetti in SketchUp non esistono o perlomeno non sono comandi che troviamo sulla barra degli Strumenti. In realtà è possibile ottenere singole o multiple copie di ogni entità, ma questa possibilità è, diciamo così, nascosta dietro altri Strumenti principali, come Sposta e Ruota.

La procedura è identica per entrambi i comandi, ma produce effetti diversi perché in un caso moltiplica gli oggetti secondo una direzione (copia lineare) nell’altro, secondo una curva (copia polare o circolare).

MOLTIPLICAZIONE LINEARE

Vediamo come effettuare una MOLTIPLICAZIONE LINEARE, cioè secondo una direzione data.

Per creare una copia di una qualunque entità grafica, basterà semplicemente selezionare le entità e scegliere il comando SPOSTA. Durante lo spostamento, premendo il tasto OPZIONE sulla tastiera, l’entità magicamente si duplicherà.

Comando SPOSTA a sinistra – Comando COPIA a destra

Se invece vogliamo creare più di una copia, dopo aver duplicato l’entità, digitare immediatamente nel campo DISTANZA, quello numerico in basso a destra, il numero di copie che volgiamo ottenere seguito dal simbolo * quello della moltiplicazione (il numero di copie create terrà conto anche della prima copia già effettuata). Le entità verranno create lungo la direzione della prima copia e manterranno tutte la stessa distanza pari a quella tra l’originale e la prima copia. La stessa operazione è possibile eseguirla in qualunque direzione, anche verso l’alto.

MOLTIPLICAZIONE CIRCOLARE

Vediamo come effettuare una MOLTIPLICAZIONE CIRCOLARE, cioè secondo una curva data.

Per creare una copia ruotata di una qualunque entità grafica, basterà semplicemente selezionare le entità e scegliere il comando RUOTA. Durante la rotazione, premendo il tasto OPZIONE sulla tastiera, l’entità verrà duplicata e ruotata. Ricordo che una volta apparso il goniometro della rotazione, bisognerà cliccare per primo sul centro di rotazione, poi sul primo punto della rotazione ed infine sul punto finale della rotazione.

Se invece vogliamo creare più di una copia, dopo aver duplicato l’entità, dovremo digitare immediatamente nel campo ANGOLO, quello numerico in basso a destra, il numero di copie che volgiamo ottenere seguito dal simbolo * quello della moltiplicazione (il numero di copie create terrà conto anche della prima copia già effettuata). Le entità verranno create lungo la curva con la stessa distanza della prima rotazione. La stessa operazione è possibile eseguirla in qualunque direzione, anche verso l’alto come ad esempio per la realizzazione di una scala a chiocciola.

ALTRI ARGOMENTI DELLA SEZIONE MODIFICA:
Gen 152020
 

SELEZIONA

Il comando SELEZIONA, non fa parte di alcun gruppo di strumenti perché il suo utilizzo, come i comandi di VISUALIZZAZIONE, è trasversale, nel senso che si utilizza insieme ad altri strumenti del programma. Come molti comandi si SketchUp, anche SELEZIONA, può essere attivato in molti modi e può consentire la selezione di una o più entità a seconda della modalità di utilizzo.

Questo comando lo si trova sulla barra degli strumenti riconoscibile da questa icona, lo si può attivare dal menù STRUMENTI > SELEZIONA.

Il suo uso è piuttosto semplice e serve, appunto, a selezionare le entità che dobbiamo spostare, ruotare, scalare o semplicemente modificare. E’ possibile selezionare una singola entità (linea, arco, faccia) cliccandovi sopra, ma se vogliamo selezionare più entità dovremo procedere diversamente.

Premendo il tasto delle MAIUSCOLE (SHIFT), sopra la freccina del comando, comparirà un segno ±. Questo ci farà capire che possiamo aggiungere alla selezione nuove entità cliccandovi sopra, o sottrarne alcune dalla selezione già effettuata in modo da conservare solo quelle interessate dalla modifica. Questo tipo di selezione è di precisione, perché ci consente di scegliere con attenzione solo gli elementi che ci interessano, ma è piuttosto lento e complesso.

Un altro modo che ci consente di selezionare molte entità in un solo passaggio è l’uso del comando SELEZIONA mediante rettangolo elastico. In pratica bisognerà cliccare con il cursore in un punto qualunque dell’area di lavoro e mantenendo premuto il mouse trascinare il cursore. Comparirà un rettangolo tratteggiato (elastico) che seguirà il cursore finché non rilasceremo il comando. La cosa interessante è che l’effetto del trascinamento è diverso se viene effettuato da destra verso sinistra o viceversa.

Se trasciniamo il comando SELEZIONA da destra verso sinistra (◀), ogni entità che si trova all’interno del rettangolo di selezione o ne tocca semplicemente i bordi, VERRA’ SELEZIONATA.

Se, invece, trasciniamo il comando SELEZIONA da sinistra verso destra (▶) solo le entità che si trovano TOTALMENTE all’interno del rettangolo di selezione VERRANNO SELEZIONATE. Le altre, anche se toccano semplicemente il rettangolo di selezione, non saranno aggiunte al gruppo.

Questa differenza che può sembrare alquanto curiosa, si rivela, poi, durante le sessioni di lavoro una caratteristica estremamente utile.

Infine, per selezionare tutte le entità presenti sul disegno contemporaneamente, si possono utilizzare 3 metodi. O cliccare velocemente 3 volte su una di esse sullo schermo, o dal menù MODIFICA > SELEZIONA TUTTI o usando la combinazione da tastiera COMANDO + A.

COMANDI DA UTILIZZARE CON SELEZIONA:

COMANDI DA UTILIZZARE CON SELEZIONA:
Gen 102020
 

SCALA

Il comando SCALA, fa parte del gruppo di strumenti di modifica e serve a ridurre o aumentare le dimensioni delle entità o a deformarli lungo una direzione.

Questo comando lo si trova sulla barra degli strumenti riconoscibile da questa icona, lo si può attivare dal menù STRUMENTI > SCALA oppure semplicemente premendo la combinazione tasto COMANDO e tasto 9 sulla tastiera.

Il suo uso è piuttosto semplice. Bisognerà selezionare prima le entità che vogliamo scalare, poi il comando SCALA. Queste, adesso, risulteranno inglobate in un parallelepipedo con gli spigoli gialli e i nodi evidenziati con dei piccoli cubi verdi.

I nodi verdi sono i punti sensibili dai quali sarà possibile, cliccandovi sopra con il mouse, trascinare per ingrandire, ridurre o deformare le entità selezionate.

A seconda del nodo che scegliamo potremo scalare l’entità in una determinata direzione. Il valore della scala, potrà essere al solito inserito nel campo numerico in basso a destra che, in questo caso, prenderà il nome di Scala. Inserendo un valore più piccolo di 1, ridurremo l’oggetto, inserendo un valore maggiore di 1 avremo un ingrandimento.

Anche in questo caso è possibile utilizzare il comando SCALA in combinazione con altri tasti in modo da ottenere particolari risultati.

Premendo il tasto MAIUSCOLE (shift) la deformazione dell’entità non sarà più vincolata alle proporzioni in tutte le direzioni ma assolutamente libera.

Premendo il tasto COMANDO (alt) la deformazione dell’entità avverrà a partire dal centro della sua geometria e proporzionalmente in tutte le direzioni.

Esiste anche un altro modo per scalare le entità presenti sul nostro spazio di lavoro. Si tratta di metodo di precisione. Si utilizza in questo caso il comando MISURA, quello con l’icona di una rullina metrica.

Si misura una distanza tra due punti cliccando sul primo e poi sul secondo. La misura apparirà scritta accanto alla rullina e nel campo delle misurazioni in basso a destra.

Dopo aver cliccato sul secondo punto da misurare, basterà semplicemente digitare nel campo lunghezza la nuova misura e premere INVIO. Comparirà una finestra di dialogo che ci chiederà di confermare il valore della nuova misurazione. Premendo di nuovo INVIO, tutte le entità verranno scalate proporzionalmente alla nuova dimensione.

ALTRI ARGOMENTI DELLA SEZIONE MODIFICA:

ALTRI ARGOMENTI DELLA SEZIONE MODIFICA: