Ago 162018
 

Anche quest’anno, a settembre si scatenerà la corsa all’acquisto dei libri di testo, sia per le nuove adozioni che per quei testi che anno volumi differenti per ogni anno di corso.

Libri nuovi, costi nuovi. Quella di settembre è una scadenza pesante per i genitori, costretti a far fronte a lunghe attese per recuperare tutti i libri per il proprio figlio, ma anche a ingenti costi per il loro acquisto. Ecco che si escogitano soluzioni alternative come l’acquisto dei libri usati. Gli alunni iniziano la forsennata rincorsa dei loro compagni più piccoli per la vendita al 50% dei libri dell’anno precedente che non possono più utilizzare. Queste mini paghette servono in qualche caso ad ammortizzare il costo dei libri per il nuovo anno.

Comunque da qualche anno, anche i grandi e-commerce hanno fiutato l’occasione ghiotta e proponendo libri nuovi con lo sconto massimo applicabile per legge (15%) li consegnano gratuitamente a casa eliminando anche l’incombenza delle file presso il distributore editoriale di turno.

Un sistema perfettamente funzionante che permette di risparmiare qualcosa economicamente e in termini di tempo.

Bisogna connettersi innanzitutto con il portale www.adozionilibriscolastici.it, dove inserendo il nome dell’Istituto, il codice Ministeriale o effettuando una ricerca sulla planimetria italiana, sarà possibile trovare tutti i libri richiesti classe per classe con il relativo codice ISBN, quello che individua univocamente il libro da acquistare (non fate affidamento al nome o ad altro ma solo a questo codice).

A questo punto, selezionata la scuola e la classe, appariranno tutti i libri in adozione. Spuntate solo quelli che dovete acquistare e premete in alto a destra il pulsante COMPLETA CON AMAZON. Sarete immediatamente reindirizzati sul portale del vendor dove potrete completare l’ordine con il 15% di sconto sul prezzo di listino. Le spese di spedizione sono gratuite.

Inoltre, è prevista una clausola di reso entro il 15 ottobre per poter restituire, in perfette condizioni, il volume acquistato eventualmente per errore.

Buon risparmio a tutti.

Gen 202012
 

Aggiornato con il video ufficiale di un ora per la presentazione di iBook 2 e iBook Author per la creazione e pubblicazione di libri, gratuito da parte di Apple.

___________________________________________

VIDEO CORRELATI

 

//www.youtube.com/watch?v=DO93FpZ4oLE&feature=related

I rappresentanti dell’informazione sono stati invitati dalla Apple a New York al Guggenheim Museum per un evento nel settore educational. Pare sarà presentato un nuovo software per la creazione degli ebook, i libri in formato digitale sia per la lettura su dispositivi elettronici che, per l’uso su Lavagne Multimediali. All’evento di giovedì Apple presenterà nuovi strumenti per rendere più facile la creazione degli ebook e soprattutto per creare libri di testo e manuali scolastici.

Secondo Matt MacInnis, Ceo di Inkling, Cupertino presenterà una programma simile a GarageBand per la musica, al fine di rendere alla portata di tutti la creazione di ebook e libri di testo evoluti.

Tutto sembra pronto per la rivoluzione immaginata e voluta da Steve Jobs la cui memoria si trova sull’autobiografia rilasciata a Walter Isaacson. La distribuzione avverrà, ovviamente, tramite iTunes e iBooks, e sarà possibile distribuire e acquistare per poi consultarli su Mac, iPad e iPhone i libri digitali. Il settore editoriale americano sembra molto predisposto alla ventata di novità che Apple vorrebbe apportare. Secondo MacInnis Apple farà nel settore ebook quello che ha già fatto nel settore della musica e dei film. Non entrerebbe direttamente nella produzione dei contenuti, ma in quella della pubblicazione e distribuzione. Apple mira a espandere l’offerta di ebook proponendo prodotti innovativi, anche per il settore scolastico.

Apple per questi ebook adotterebbe il nuovo formato ePUB 3 in grado di includere di serie diversi strumenti multimediali, oltre che integrare caratteristiche social all’interno delle pubblicazioni digitali.

Sul palco è atteso Eddy Cue, senior vice president Internet software and services e responsabile di iTunes, App Store, iBookstore, iAd e iCloud.