Feb 282013
 

Leap-620Abbiamo appena finito di parlare di MYO che, trovo sulla rete tanto materiale su un altro dispositivo tecnologico con finalità simili, cioè il controllo dei computer attraverso le gestures. Si tratta di Leap Motion un dispositivo grande poco più di un iPod che consente di riconoscere i gesti di un operatore e tradurli simultaneamente in comandi per il computer. Leap Motion, consente di interagire con i computers attraverso la gestualità delle mani, agendo su uno spazio tridimensionale. Questo piccolo scatolotto, va posto dinnanzi al computer o lo schermo di questo e muovendo le mani, consente di effettuare operazioni e comandi sul dispositivo. Il prodotto è compatibile sia con i Mac che con i PC, quando con i più diffusi sistemi operativi.

blog_leapmotion

leap-firma

A differenza di MYO, Leap Motion riconosce il movimento delle dita e delle mani, ma anche di oggetti che queste afferrano, ad esempio una matita. Il prodotto, sviluppato da una startup californiana, è particolarmente sensibile e preciso a tal punto che i produttori affermano che possa essere usato per firmare i documenti in modalità digitale.

Leap2Le possibili applicazioni sono tante, soprattuto nei campi come quelli dei giochi, della gestione a livello di sistema operativo, nella computer grafica e nel CAD.

Anche questo dispositivo si colloca in una fascia di prezzo abbordabilissima; il produttore, infatti, ha iniziato la prenotazione del prodotto (le vendite inizieranno il 13 maggio prossimo) ad un prezzo di 79,99$, quindi anche meno del MYO. Funzionerà come detto su tutti i computer MAC con sistema operativo OSX e sui PC con montato Windows nelle versioni 7 e 8. Tools di sviluppo per programmatori, saranno inoltre forniti al fine di poter realizzare specifiche applicazioni dedicate.

Video1

[youtube //www.youtube.com/watch?v=_d6KuiuteIA&w=560&h=420&rel=0]

Articoli1

Gen 192012
 
Ancora una volta Apple è pronta a stupire il mondo. Infatti, la United States Patent & Trademark Office ha pubblicato una richiesta di brevetto riguardante una nuova interfaccia grafica 3D touch-free (senza tocco). Già a luglio, Apple aveva presentato un altro brevetto riguardante “gestures 3D” e a settembre uno sulla visualizzazione tridimensionale. Questi brevetti fanno presagire un superamento dei comandi attraverso l’uso delle dita attraverso semplici movimenti delle mani attraverso l’uso di sensori di movimento.

Di seguito le immagini a corredo delle domante presentate per i brevetti di tecnologie 3D. Le immagini sono molto più eloquenti delle parole. Ambienti tridimensionali, visti come una stanza nella quale oggetti diversi riempiono lo spazio collocandosi in posizioni diverse tra di loro, mentre oggetti bidimensionali adornano le pareti. Anche le interfacce grafiche si avvicinano sempre di più all’ambiente che ci circonda, rendendo sempre più intuitivo ed efficace l’utilizzo dei dispositivi elettronici. Apple, regina in questo campo, lavora assiduamente per rendere la tecnologia sempre più un’esperienza piacevole e semplice da utilizzare, come nella visione del suo grande fondatore carismatico, Steve Jobs.

Brevetto Apple

Brevetto luglio 2011

Brevetto settembre 2011