Ago 162018
 

Anche quest’anno, a settembre si scatenerà la corsa all’acquisto dei libri di testo, sia per le nuove adozioni che per quei testi che anno volumi differenti per ogni anno di corso.

Libri nuovi, costi nuovi. Quella di settembre è una scadenza pesante per i genitori, costretti a far fronte a lunghe attese per recuperare tutti i libri per il proprio figlio, ma anche a ingenti costi per il loro acquisto. Ecco che si escogitano soluzioni alternative come l’acquisto dei libri usati. Gli alunni iniziano la forsennata rincorsa dei loro compagni più piccoli per la vendita al 50% dei libri dell’anno precedente che non possono più utilizzare. Queste mini paghette servono in qualche caso ad ammortizzare il costo dei libri per il nuovo anno.

Comunque da qualche anno, anche i grandi e-commerce hanno fiutato l’occasione ghiotta e proponendo libri nuovi con lo sconto massimo applicabile per legge (15%) li consegnano gratuitamente a casa eliminando anche l’incombenza delle file presso il distributore editoriale di turno.

Un sistema perfettamente funzionante che permette di risparmiare qualcosa economicamente e in termini di tempo.

Bisogna connettersi innanzitutto con il portale www.adozionilibriscolastici.it, dove inserendo il nome dell’Istituto, il codice Ministeriale o effettuando una ricerca sulla planimetria italiana, sarà possibile trovare tutti i libri richiesti classe per classe con il relativo codice ISBN, quello che individua univocamente il libro da acquistare (non fate affidamento al nome o ad altro ma solo a questo codice).

A questo punto, selezionata la scuola e la classe, appariranno tutti i libri in adozione. Spuntate solo quelli che dovete acquistare e premete in alto a destra il pulsante COMPLETA CON AMAZON. Sarete immediatamente reindirizzati sul portale del vendor dove potrete completare l’ordine con il 15% di sconto sul prezzo di listino. Le spese di spedizione sono gratuite.

Inoltre, è prevista una clausola di reso entro il 15 ottobre per poter restituire, in perfette condizioni, il volume acquistato eventualmente per errore.

Buon risparmio a tutti.

Apr 182012
 

La concorrenza del Kindle di Amazon si fa agguerrita e Apple risponde. Infatti, pare che la casa di Cupertino stia valutando l’opportunità di far uscire un iPAD3 mini, ossia con dimensioni, peso e costo ridotti proprio per entrare in competizione con il segmento di mercato in cui il tablet di Amazon sta riscuotendo successo. La data presunta potrebbe essere il mese di settembre, ma tutto è avvolto nel mistero. Da circa un anno gli analisti hanno previsto il lancio di questo fantomatico tablet targato Apple, ma nulla è trapelato fino ad ora. Le ultime notizie giungono da un sito di news cinese, molto vicino ai centri di produzione della Apple in questo paese. Le indiscrezioni, in questo caso non solo parlano di lancio entro l’autunno, ma addirittura arrivano a ipotizzare il quantitativo di tablet già in produzione; pare siano 6 milioni di pezzi. La produzione sarebbe affidata al partner di sempre, la Foxconn oltre alla Pegatron sempre in Cina. Il costo ipotizzato andrebbe dalla versione base di 249$ a quella più alta di 299$. La mossa potrebbe essere effettuata proprio per eliminare la forte concorrenza che si sta generando dal basso in un segmento, quello dei tablets, dove Apple domina incontrastata il mercato.

Se le indiscrezioni dai vari siti di blog su internet non dovessero bastare, dall’inizio di questo mese anche John Gruber blogger statunitense ben collegato con Cupertino, ha confermato l’esistenza del famigerato iPAD mini con schermo da 7,85″ sotto forma di prototipo. La dimensione insolita di questo schermo, potrebbe essere realistica, perché la risoluzione consentirebbe di utilizzare tutte la Apps sviluppate per l’iPAD2 e iPAD3 senza dover riprogrammare nulla.

Staremo a vedere come al solito cosa avverrà realmente.

____________________________________

ARTICOLI CORRELATI