Materiali

Materie prime, semi-lavorati e prodotti finiti. Una ricerca nel mondo dei materiali nuovi e vecchi, di come l’innovazione tecnologica contribuisca ogni giorno a modificare quelli esistenti e a crearne di nuovi.

UN ENZIMA CHE MANGIA LA PLASTICA

UN ENZIMA CHE MANGIA LA PLASTICA

L’invenzione della plastica, è stata una delle più grandi scoperte della storia. Come oramai quasi tutti sanno, la plastica deriva dal petrolio, dal quale viene estratto e poi miscelata con altre sostanze per formare infinite miscele di materiali diversi. Purtroppo, però, alcuni tipi di plastica portano con sé una grave conseguenza: non sono biodegradabili. Questo significa che questo materiale se Sii curioso, continua a leggere…

GIPAVE, L'ASFALTO AL GRAFENE

GIPAVE, L’ASFALTO AL GRAFENE

Spesso veniamo informati dei media sulle condizioni non proprio ottimali delle nostre strade. Buche, manto stradale non idoneo alla carrabilità, cedimenti. Da anni si cerca una soluzione al problema utilizzando nuove miscele di asfalto capaci di resistere sempre di più all’usura, all’azione degli agenti atmosferici e a tutte quelle azioni meccaniche che tendono a modificarne la condizione iniziale. Forse la Sii curioso, continua a leggere…

BATTERIE DAL POLISTIROLO

BATTERIE DAL POLISTIROLO

L’ennesima soluzione per realizzare batterie ecologiche, a basso costo e durature giunge dai ricercatori dell’Università americana di Purdue, nell’Indiana i quali hanno presentato i risultati di una loro ricerca piuttosto singolare. Gli scienziati sono partiti da un materiale poco riciclabile ma altamente inquinante come il polistirolo, le palline bianche che servono per imballaggio e per l’isolamento. Solo per il 10% Sii curioso, continua a leggere…

PDK LA PLASTICA TOTALMENTE RICICLABILE

PDK LA PLASTICA TOTALMENTE RICICLABILE

Il problema plastica oramai è universalmente noto. È un materiale non biodegradabile ottenuto da idrocarburi come il petrolio, che immesso nell’ambiente lo inquina in maniera permanente. Soprattutto i mari sono oggetto di un grave inquinamento perché la plastica in mare si decompone molto lentamente inquinandone la superficie e i fondali, ma una volta che si disgrega in frammenti piccolissimi viene Sii curioso, continua a leggere…

LEGO SPIKE PRIME: UN GIOCO INFINITO

LEGO SPIKE PRIME: UN GIOCO INFINITO

Non si finisce mai di imparare, e forse in Danimarca hanno anche compreso che non si smette neanche di giocare. Quelli della Lego, la società fondata da Ole Kirk Kristianen nel 1916, lo sanno molto bene. Creatori di un gioco semplice, intuitivo, quasi banale ma capace di superare indenne decenni di giochi del pubblico più esigente e selettivo, i bambini. Sii curioso, continua a leggere…

UNA LUCE DAL GRAFENE

UNA LUCE DAL GRAFENE

Come era prevedibile, passano i giorni e i mesi e cominciano a vedersi i primi risultati, le prime applicazioni concrete del “wonder material“, il grafene. Per la prima volta un gruppo di ricerca della Columbia University, guidato da Young Duck Kim, è riuscito a realizzare una lampadina a base di grafene la cui luce viene generata da un filamento di Sii curioso, continua a leggere…

UN MATERIALE DALLE 1000 FACCE

UN MATERIALE DALLE 1000 FACCE

I nuovi materiali, soprattutto quelli compositi, stanno aprendo strade mai esplorate in tantissimi ambiti soprattutto quello spaziale. Arriva infatti, dalla NASA dei laboratori JPL l’ultimo ritrovato in fatto di nuovi materiali. Si tratta di una sorta di rete composta da tanti pezzettini di metallo lucido uniti tra di loro a formare un tessuto unico quasi come la vestizione protettiva dei Sii curioso, continua a leggere…

WONDER MATERIAL: GRAFENE

WONDER MATERIAL: GRAFENE

Era il 2004 quando due ricercatori, Andre Geim e Konstantin Novoselov, scoprirono quasi per caso un materiale che può definirsi senza ombra di dubbio il “materiale delle meraviglie“: il grafene. L’incredibile scoperta di cui ancora non si son ben definiti i limiti, è valsa dopo soli 6 anni, il premio Nobel per la Fisica ai due ricercatori. Dotato di proprietà Sii curioso, continua a leggere…

UNO PNEUMATICO D'OXYGENE

UNO PNEUMATICO D’OXYGENE

Che gli pneumatici inquinano, si sa. Polveri sottili, sostanze sintetiche ottenute dagli idrocarburi, difficile smaltimento degli scarti. Moltissime sono le soluzioni ecologiche che si stanno sperimentando a questo problema, soluzioni di cui anche noi, sulle nostre pagine, abbiamo dato ampio risalto. L’ultima in ordine di tempo arriva dal Salone dell’auto di Ginevra ed è stata presentata dal noto produttore di Sii curioso, continua a leggere…

WASHI 和紙 UNA CARTA DAL GIAPPONE

WASHI 和紙 UNA CARTA DAL GIAPPONE

Un semplice lavoro in classe, un abaco con cui scoprire le tipologie della carta, ed ecco che la scintilla è scattata. Edoardo, come i suoi compagni, ha svolto il proprio lavoro in digitale da presentare alla classe. Una ricerca ricca, approfondita, ma con un elemento in più; la scoperta e la trattazione di qualcosa di poco noto, una pregiata carta di Sii curioso, continua a leggere…

OCCHIALI AL CAFFE'

OCCHIALI AL CAFFE’

La bio-compatibilità oramai sta pervadendo tutti i settori commerciali, dai trasporti all’industria e sempre più spesso ci vediamo proporre soluzioni più “green” rispetto alle attuali. Sostituire la plastica con materiali meno inquinanti è oramai una priorità a livello mondiale soprattutto nei paesi più sviluppati e l’ultima trovata nel campo della moda ci arriva da Max Gavrilenko, un guru nel campo Sii curioso, continua a leggere…

METALLO LIQUIDO

METALLO LIQUIDO

Ne abbiamo parlato un po’ di tempo fa, quando la società Liquidametal Tecnologies, divenne improvvisamente nota per l’acquisizione delle sue tecnologie da parte del colosso americano dell’informatica Apple Inc (LIQUIDMETAL il METALLO LIQUIDO DI APPLE). A distanza di qualche anno, questa tecnologia inizia ad essere matura per il mercato e per l’elettronica di consumo. La società che ha brevettato il Sii curioso, continua a leggere…

CRUSH, LA CARTA DALLA FRUTTA E VERDURA

CRUSH, LA CARTA DALLA FRUTTA E VERDURA

E’ vincitrice del Luxe Pack in Green, il premio internazionale che ogni anno viene assegnato a Monaco di Baviera in Germania all’azienda che presenta la soluzione più innovativa in ambito ecologico. Ma di cosa sto parlando? Della Favini s.r.l., italianissima società eco-friendly che ha sede a Rossano Veneto in provincia di Vicenza che, ha brevettato Crush, una carta ottenuta dagli scarti Sii curioso, continua a leggere…

PNEUMATICI DEL FUTURO DALLA NASA

PNEUMATICI DEL FUTURO DALLA NASA

Se pensiamo alla NASA, ossia l’ente spaziale americano, la nostra mente ci porta subito alle navicelle, alle sonde di esplorazione spaziale, alle conquiste nella ricerca di altri mondi. Ma la NASA non si occupa solo di questo, bensì le ricerche si allargano in infiniti campi che sono in qualche modo interconnessi con le attività spaziali. I mezzi ideati per l’esplorazione Sii curioso, continua a leggere…

AMPHIBIO L'UOMO AVRA' LE BRANCHIE

AMPHIBIO L’UOMO AVRA’ LE BRANCHIE

Uno dei sogni degli uomini, oltre a saper volare, è quello di poter nuotare negli abissi marini come un pesce. Nei film di fantascienza e nei fumetti con i supereroi questo è già possibile, ma nella realtà questo resta un sogno. Usando maschere, bombole e altre attrezzature ingombranti, l’uomo riesce ad immergersi ad alcune decine di metri per un tempo Sii curioso, continua a leggere…

GRAFENE DA INDOSSARE

GRAFENE DA INDOSSARE

Da anni si continua a parlare del grafene e delle sue incredibili proprietà, ma di applicazioni pratiche ancora poche e ristrette ad alcuni settori militari, sportivi e di bricolage. Il problema è legato alla enorme difficoltà per lavorarlo, agli ingenti costi di produzione e alla difficoltà di realizzarlo in grandi quantità. Adesso iniziano a vedersi i primi prodotti in cui il Sii curioso, continua a leggere…

PNEUMATICI RICICLATI

PNEUMATICI RICICLATI

La sostenibilità ambientale, lo sapete, è oramai una parola chiave della tecnologia sempre più spesso utilizzata sul nostro sito didattico. Plastica è anch’essa una parola molto in voga, ma dai vantaggi enormi che ha dato a intere generazioni, siamo passati a considerarla come la causa di molti dei mali del nostro pianeta. Uno dei prodotti più diffusi, creati attraverso il Sii curioso, continua a leggere…

IL LEGNO CHE SOSTITUIRA' LA PLASTICA

IL LEGNO CHE SOSTITUIRA’ LA PLASTICA

Plastica, è sicuramente il materiale di cui maggiormente si parla in questi giorni e purtroppo non positivamente. Telegiornali, radio, internet, ovunque la si menziona a causa dei suoi effetti altamente nocivi per l’ambiente. Tante sono le strade e le ricerche sviluppate al fine di risolvere una volta per tutte i problemi generati dalla produzione di questo utilissimo materiale e l’ultima Sii curioso, continua a leggere…