Ago 182018
 

Gli architetti sono sempre alla ricerca di nuove soluzioni sempre più sostenibili e sempre più ardite per le loro costruzioni. Acciaio e calcestruzzo hanno consentito di superare limiti fisici che nel passato non si potevano raggiungere e da qui la corsa al grattacielo più alto, quello più grande, quello più Green, quello energicamente autosufficiente.

A Taipei, la capitale dell’isola di Taiwan sta sorgendo una nuova opera architettonica che non sarà certo ricordata per la sua altezza, infatti questo edificio conterà solo 20 piani fuori terra, ma ciò che lo rende unico nel suo genere è la forma. Si chiamerà Agorà Garden TowerTao zhu yin yuan, la torre ecosostenibile che sta sorgendo nel quartiere di Xinyin.

Ad opera dello studio francese di Vincent Callebaut Architectures, questo grattacielo si sviluppa secondo un percorso elicoidale, quasi come il DNA umano (leggi anche TORRE CAYAN IL “DNA” DI DUBAI). Si avvolge su se stesso nell’idea progettuale che ogni appartamento, ruotando rispetto agli altri, riceverà la luce diretta del Sole. In questo modo, ogni alloggio avrà a disposizione un ampio terrazzo, quindi spazi all’aperto, completamente ricoperti dal verde. in questo modo, purtroppo sorgendo in città, l’edificio vuole ristabilire l’equilibrio tra gli abitanti e la natura. Inoltre, tutte queste piante che, realizzano un vero e proprio giardino verticale, assorbiranno parte dell’aria inquinata della città proponendo aria più pura. Alcune aree verdi dell’edificio saranno destinate a spazi per la coltivazione dove i residenti potranno sviluppare il loro pollice verde.

Le piante che arricchiranno l’edificio saranno circa 25 mila, definendo e caratterizzando la forma e l’immagine del grattacielo, già annoverato tra i più belli al mondo (leggi anche: BOSCO VERTICALE).

Gli stessi architetti hanno definito l’Agorà Garden un edificio organico. Tutto, infatti, è pensato green. I materiali da costruzione provengono dal riciclo e non sono tossici, l’uso spinto di tecnologie per il basso consumo energetico e l’autosufficienza, la grande quantità di verde tale da realizzare un polmone di ossigeno all’interno della megalopoli, impianti per il riuso dell’acqua e per il compostaggio. I progettisti hanno pensato proprio a tutto con l’obiettivo di conquistare la Green Building Label conferita ad alcuni edifici dell’amministrazione pubblica.

Vivere nell’Agorà Garden non sarà proprio per tutti. Ovviamente il prezzo per l’acquisto di un appartamento su questa iconica torre avrà il suo costo. Ogni appartamento sarà valutato l’equivalente di 30 milioni di dollari e su ogni piano ci saranno solo due di questi lussuosi appartamenti. A tutti gli altri resterà il piacere di guardare questa nuova e spettacolare opera umana la cui costruzione è iniziata nel 2013 e il cui completamento è previsto per quest’anno.

GUARDA I VIDEO:

PUOI LEGGERE ANCHE:
Seguici e mettici “like”: