Giu 192014
 
ANCHE NOI SCRITTORI
Autore/i:
A. ABATE-G. FRANCALANZA-O. LEOTTA
CLASSE e ANNO: Argomento:
SECONDA D – 2013-14 ARCHITETTURA

Prefazione a cura del prof. Betto

Singapore, la perla della Cina. Opera grandiosa e unica al mondo. Tre torri curve unite in cima da una immensa piattaforma, sede di hotel a 5 stelle, casinò, teatro e ogni tipo di intrattenimento. Costruito su di un lembo di terra ricavato attraverso un’opera di bonifica, l’hotel si caratterizza come un’icona nel suo genere e rappresenta un punto di riferimento per la ricca città orientale. Agata, Giuliana e Ornella ci fanno scoprire la magnificenza di un sogno architettonico nel lontano oriente. Come sempre buona lettura a tutti.

MARINA BAY SANDS

Aldar_Cartina

Area geograficaAsia

StatoSingapore

CittàSingapore

Tipologia: grattacielo

Caratteristiche: tre torri unite da una piattaforma sospesa – piscina più alta al mondo

10 - MARINA BAYE’ stato inaugurato il 23 giugno 2010. Lo SkyPark ha aperto il giorno dopo. I teatri sono stati completati in tempo per la prima esecuzione di Riverdance il 30 novembre 2010. Il 3 marzo 2011 ha debuttato il musical The Lion King.

La torre del Marina Bay Sands è costituita da tre grattacieli che sostengono un’enorme nave. Al ventitreesimo piano vi è il “roof garden” dove sono situati bar, ristoranti, giardini, boungaville e una piscina di 150m; lungo il percorso sono dislocate oasi tropicali e diversi punti di osservazione.

02 - MARINA BAY

Modellino costruttivo

I tre grattaceli sono hotel che ospitano 3000 camere da letto e suite, alcune delle quali a volte sono dotate di maggiordomi.

Vi è un’enorme sala da ballo che si estende su 8000 metri quadrati, 6600 posti tavola, casinò, sale relax, centinaia di negozi, due teatri, cinque ristoranti ed un museo della scienza.

21 - MARINA BAY

Una spettacolare vista del Marina Bay

Il roof-garden era un concetto su cui i progettisti hanno puntato sin dall’inizio. Si dice che l’idea stessa della nave è venuta da lì: nei primi disegni, l’edificio era perfettamente simmetrico così da dare un effetto simile a quello di un edificio di regime. Per evitare questa spiacevole conseguenza, è stato decentrato il giardino ed è stata modificata la struttura.

Ogni giorno l’enorme hotel ospita dai 125mila ai 150mila visitatori, di cui 25mila solo per il casinò.

15 - MARINA BAY

Vista aerea

Questo complesso di edifici è stato costruito in un terreno strappato al mare grazie ad un lavoro di bonifica. Per poter costruire però non è bastato solamente bonificare il terreno argilloso, decisamente non indicato a sostenere alcun peso. Per le fondamenta sono stati così costruiti dei muri diaframmatici di calcestruzzo che hanno un’altezza di 50 metri e prendono una forma circolare che potrebbe sembrare agli occhi di qualcuno un’ arachide.

05 - MARINA BAY

Vista laterale

Singapore rappresenta un laboratorio della città del futuro. In questo senso, il Marina Bay Sands non è solo un edificio magnificente ma anche l’immagine di un futuro che sta per arrivare nei paesi ricchi e ad alta di popolazione.

IL PROGETTISTA

Moshe SadfieMoshe Safdie, architetto canadese di origine israeliana, nato a Haifa il 14 luglio 1938. Nel 1953 si trasferì con la famiglia a Ottawa. Dal 1955 frequentò la McGill University, a Montreal, dove si laureò con una tesi su Un sistema edilizio modulare a tre dimensioni. Ha lavorato a Montreal (Canada) e Philadelphia (USA) e la sua opera più grande è l’Habitat il maggior complesso residenziale prefabbricato al mondo che malgrado le aspre critiche fu un grande successo. Il suo studio, MSA (Moshe Safdie and Associates Inc.) si configura oggi come uno dei maggiori del continente americano.

GUARDA I VIDEO:

GALLERIA DI IMMAGINI:
PUOI LEGGERE ANCHE:
Seguici e mettici “like”: