Lug 142012
 

Fare la squadratura del foglio da disegno in Tecnologia come in Architettura, Ingegneria o Design è la prima operazione da eseguire per poter realizzare degli elaborati grafici. E’ fondamentale, per poter dare un’identità al disegno e inserire delle informazioni.

In prima preferisco l’uso del foglio a quadri piccoli perché utile all’apprendimento degli strumenti tecnici e alla manualità, consentendo un approccio assistito per gli alunni in questo percorso didattico completamente nuovo per loro.

La scelta del tipo di squadratura è assolutamente soggettivo da parte del docente, io qui illustro quella che utilizzo nel mio corso di disegno tecnico.


TAVOLADISEGNOPRIME1Strumenti da Disegno: foglio a quadretti 4mm con fori, matita HB/2 o Stabilo nera, squadrette, righello, normografo.

Livello: classi prime.

Difficoltà: bassa.

Descrizione: usando un foglio a quadretti per quaderno ad anelli (meglio se con rinforzo laterale per evitare che si strappi), procediamo alla realizzazione della squadratura qui a lato (clicca sull’illustrazione per ingrandirla e stamparla). E’ importante che nessuna linea venga tracciata a mano libera ma sempre avendo cura di usare le squadrette.

Procedura operativa: lasciando a sinistra i fori del foglio procediamo nel seguente modo.

  • partendo dall’alto tracciamo (col righello o la squadretta) una prima linea orizzontale avendo cura di contare dal bordo superiore 8 quadretti.

TDP2

  • sempre sulla parte superiore del foglio, adesso tracciamo una linea verticale distanziandoci dal bordo destro di 11 quadretti.

TDP3

  • spostandoti ora sulla parte inferiore del foglio (ricordati che i fori stanno a sinistra), tracciamo un’altra linea orizzontale avendo cura di contare 4 quadretti dal margine inferiore del foglio.

TDP4

Abbiamo così diviso il foglio in 4 parti operative distinte. Vediamole nello schema sotto contraddistinte da colori diversi:

  • area verde (anagrafica) – in alto. In questa zona andranno inseriti, esclusivamente con il normografo, il proprio nome e cognome, la classe e la data dell’esercitazione;
  • area azzurra (numero esercitazione) – in alto a destra. In questa zona di volta in volta inserirete il numero progressivo della TAVOLA secondo lo schema che troverete allegato di seguito;
  • area viola (titolo esercitazione) – in basso. In questa zona inserirete con il normografo il titolo di ogni esercitazione;
  • area gialla (disegno) – centrale. In questa zona verrà realizzato il disegno indicato dal docente;
  • area grigia (esclusa) – a sinistra. Sovrapposta ai fori del foglio dove è presente il rinforzo di protezione. In quest’area non si disegnerà nulla.
In allegato di seguito trovate lo schema per la realizzazione dei numeri sulle tavole. Questi numeri vanno realizzati attraverso l’esclusivo uso della squadretta o del righello e mai a mano libera.

Tabella dei numeri


GUARDA I VIDEO:

PUOI LEGGERE ANCHE: