Feb 032012
 

Dopo anni di lavori, celati dietro ad un riserbo assoluto, da cui non è trapelata alcuna informazione, pare che il lavoro del prof. Massimo Marchiori, docente di matematica presso l’Università di Padova e ricercatore del W3C, sia giunto a compimento. Anche se sconosciuto ai più, il lavoro del prof. Marchiori aveva già interessato e attirato l’attenzione di guru informatici del livello di Larry Page (fondatore di Google).

L’ipotesi più accreditata è che Marchiori sia riuscito a dare vita al primo motore di ricerca semantico (scienza che studia il significato delle parole), che molti considerano il vero futuro del web.

Il professore ha rilasciato solo una breve dichiarazione riassunta di seguito: “I Power User troveranno un’applicazione totalmente nuova nel mondo Web, la cui innovazione non sarà rappresentata dal motore di ricerca in sé essendo quest’ultimo concentrato esclusivamente nella ricerca dei più importanti siti a livello mondiale, bensì dall’intera esperienza utente con il sistema Volunia.”. Già sul sito sono iniziate le iscrizioni per selezionare la cerchia ristretta di power-user che, sorteggiati costituiranno la base per la sperimentazione. Sul sito il banner per l’iscrizione. La presentazione ufficiale avverrà giorno 6 febbraio.

Per maggiori informazioni clicca sul seguente link: VOLUNIA

Seguici e mettici “like”: